1. Inizio pagina. Vai subito al contenuto principale.
  2. Vai al menu del portale.
  3. Vai alla pagina di aiuto.
  4. Leggi gli elementi in testata.
  5. Leggi gli elementi nel pie' di pagina.
CSVnet - Coordinamento Nazionale dei Centri servizio per il Volontariato in Italia; vai al sito; si apre in una nuova finestra. CEV - Centro Europeo del Volontariato; vai al sito; si apre in una nuova finestra.
Sezione Aiuto. Consigli per la navigazione.


Fai volontariato a Roma e nel Lazio con IL TROVAVOLONTARIATO; entra nel mondo della solidarietà nuova finestra.
E-mail. Scrivici a info@volontariato.lazio.it Seguici tramite i nostri RSS Feed. Appuntamenti, incontri e iniziative da segnare in agenda.
Visita le nostre gallerie su Flickr; nuova finestra. Il canale YouTube di volontariato.lazio.it - nuova finestra. volontariato.lazio.it su Facebook; nuova finestra.
Notiziari

Bandi e Finanziamenti

Torna al sommario

Trova in questo notiziario

Cerca la notizia a partire da una parola chiave contenuta nel titolo o nel sottotitolo oppure in base al periodo di pubblicazione.

Data pubblicazione
 
Torna al sommario

Reti per lo sviluppo dell’agricoltura sociale per l’inserimento socio-lavorativo di soggetti in condizione di svantaggio

Avviso pubblico Regione Lazio. SCADENZA: 2 luglio 2019   24/05/2019


In attuazione del Programma Operativo Fondo Sociale Europeo – Programmazione 2014 – 2020 – Asse II – Inclusione sociale e lotta alla povertà‚ la Regione Lazio ha pubblicato il presente Avviso pubblico‚ finalizzato alla costruzione di nuove strategie di rete per rafforzare l’economia sociale e solidale quale possibile risposta per promuovere l’inclusione sociale e combattere la povertà.

I progetti dovranno presentare concrete esperienze di interventi integrati per la realizzazione di reti di economia solidale e sociale‚ che favoriscano l’inserimento sociale e lavorativo di persone in situazioni di svantaggio; dovranno delineare e attuare esperienze di formazione e inserimento socio-lavorativo nell’ambito dell’agricoltura sociale sapendo connettere i sistemi di relazione esistenti e attivando nuove collaborazioni.

Le azioni dovranno prevedere la realizzazione in almeno due sedi localizzate nel territorio dell’ambito prescelto ed essere così articolate:

  1. un percorso di inclusione socio-lavorativa‚ destinato ad un gruppo max di 25 persone‚ che prevede la presa in carico e orientamento‚ l’attività formativa. I percorsi di formazione devono durate da minimo 70 a max 150 ore ed essere realizzati da Operatori accreditati della Formazione Professionale. Infine il percorso di inclusione socio-lavorativa realizzati presso soggetti della Rete attivi nel campo dell’agricoltura sociale.
  2. Attività di informazione e disseminazione dei risultati attraverso eventi di informazione‚ disseminazione e divulgazione delle attività di progetto.
  3. Monitoraggio e valutazione: la realizzazione dei percorsi dovrà essere accompagnata da una costante azione di monitoraggio volto alla verifica di eventuali criticità.

Destinatari delle azioni sono:

  • i giovani tra i 18 e i 29 anni‚ in condizioni di disagio economico e sociale;
  • persone prese in carico e/o censite dai servizi socio-sanitari con problemi di dipendenza da alcol‚ sostanze stupefacenti‚ gioco d’azzardo patologico;
  • persone dimesse da ospedali psichiatrico-giudiziari
  • persone in misura alternativa alla detenzione o in misure di sicurezza;
  • donne vittime di violenza avviate verso percorsi di autonomia;
  • disabili e/o persone con disagio psichico diagnosticato;
  • migranti che godano dello status di richiedenti asio o beneficiari di protezione internazionale.

Il soggetto capofila dell’ATI/ATS dovrà essere uno tra i soggetti del terzo settore di cui all’art. 4 comma 1 del Dlg 3 luglio 2017‚ n. 117‚ iscritti nei registri attualmente previsti dalle normative di settore. L’ATI/ATS dovrà comprendere inoltre:

  • una cooperativa sociale che negli ultimi 5 anni ha svolto attività di agricoltura sociale;

oppure un imprenditore agricolo

  • operatore accreditato per la formazione professionale.

Le proposte progettuali possono essere presentate dalle ore 9 del 4 giugno alle ore 12 del 2 luglio 2019. La presentazione avviene esclusivamente attraverso la procedura telematica accessibile dal sito http://www.regione.lazio.it/sigem.

Per prendere visione completa dell’avviso e della modulistica a supporto‚ visita il sito della Regione Lazio

Torna al sommario

Le ultime dal notiziario Bandi e Finanziamenti


Vedi le altre dal notiziario Bandi e Finanziamenti

Torna all'inizio dei contenuti
Pie' di pagina; brevi note conclusive
CSV Lazio – Centro di Servizio per il Volontariato - Via Liberiana, 17 - 00185 Roma - tel. 06.491340 | 06.44702178 - fax 06.44700229 - email info@volontariato.lazio.it
c.f.: 97151960586 - Fatturazione elettronica – codice destinatario: UE2LXTM
Associazione ´Ass.ne Medica Italiana Ginnastica Aerea A.M.I.G.A.´ | Scheda Vai alla scheda Tasto temporaneo di servizio per la validazione HTML
Fine pagina